4 maggio 2013

VIVERE AI CARAIBI - PRIMA PARTE





Ebbene si da un'anno quasi e mezzo vivo ai Caraibi. Avete presente mollo tutto e vado a vivere su un'isola? Be' eccomi quella sono io. Ovviamente non ho mollato tutto tutto. Io e il mio fidanzato abbiamo infatti deciso di prendere questa strada lo scorso anno.

Tutto e' iniziato quando ci siamo interessati a questa nuova base che un famoso Yacht Club italiano stava aprendo proprio qui alle Isole Vergini Britanniche. Mandati i curriculum siamo stati contattati e abbiamo fatto diversi colloqui online. Dopo di che fatta, ci hanno presi, si parte!

Abbiamo iniziato le pratiche burocratiche per l'ingresso alle Isole Vergin Britanniche a Novembre per partire a Febbraio dopo aver fatto analisi del sangue vaccini e chi piu' ne ha piu' ne metta.

Impacchettato casa e via verso l'ignoto. Perche' era cosi' che vedevamo la situazione!
All'inizio la nostra intenzione era quella di fare una prova, una esperienza di 6 mesi. Ma in realta' oggi passato 1 anno e 3 mesi siamo ancora qui...

Mi ricordo quando siamo arrivati all'aeroporto di Tortola con i nostri permessi di lavoro e altri centinaia di fogli. All'immigrazione dopo aver controllato tutto ci hanno sequestrato i passaporti e ci hanno detto di tornare: le pratiche non andavano bene. Noi dopo un viaggio di circa un giorno, stanchi morti, siamo usciti dall'aeroporto pensando che il giorno dopo avremmo sicuramente sistemato la situazione con l'aiuto di qualcuno!

Una barca ci ha presi e portati a Virgin Gorda, l'isola che da quel momento sarebbe diventata la nostra casa. Sveglia alle 7 il giorno dopo, si inzia a lavorare!


@ WORK
 

C'e chi pensa che vivere ai Caraibi significhi andare al mare tutti i giorni o stare in spiaggia e giocare a beach volley.
La verita' e' che lavorare ai Caraibi per una struttura turistica significa invece lavorare 6 giorni su 7 compresi i weekend dalla mattina presto al pomeriggio tardi. Qui fa buio alle 6,30 quindi sfido chiunque a trovare il tempo di andare al mare a fare una nuotata!

Ecco alcune informazioni per chi voglia intraprendere questo cambiamento e vivere alle Isole Vergini Britanniche, conosciute come BVI.

Prima di tutto per lavorare alle Isole Vergin Britanniche dovete partire gia' con un lavoro e quindi con un permesso di entrata. Il datore di lavoro deve prima offrire il lavoro a persone del posto, ai locali, pubblicando sul giornale la posizione aperta, se dopo 2 settimane nessuno risponde allora il datore di lavoro puo' aprire la richiesta di un permesso di lavoro per una persona da fuori.

Questo e' un processo molto lungo in cui sono coinvolti l'ufficio del lavoro (Labour department) e Immigazione. Dovrete inviare il vostro curriculum, foto tessere, certificati accademici etc tradotti in inglese. Tutti questi fogli, insieme ad altri 1000 a cui pensera' il datore di lavoro, verrano mandati al Labour department una volta approvato passera' poi all'immigrazione dove ci vorranno altri 10 giorni circa. Dopo di che siete pronti a partire!!! Ma prima controllate di avere i seguenti documenti con voi:

Passaporto, Foto tessera in abbondanza, permesso di lavoro approvato, il casellario giudiziale copia originale e traduzione in inglese con timbro, un biglietto di ritorno che deve essere nel mese in cui scadra' il permesso di lavoro, l'indirizzo di dove andrete a stare, una copia del vostro passaporto, il visto se il vostro paese richiede il visto per entrare in Inghilterra, tutti i test medici con documentazione originale e tradotta in inglese: test del sangue, VDRL test, test della tubercolosi, tutto deve essere firmato e timbrato dal vostro medico.

Sappiate che nonostant tutti i vostri sforzi, al 90% vi sequestreranno i passaporti al vostro arrivo perche' qualcosa non andra' bene!!


Nel prossimo post cosa fare una volta qui..e alcune mie considerazioni! Stay tuned!

Per avere maggiori informazioni sulla zona visitate i post su: VIRGIN GORDA, PETER ISLAND, ANEGADA, NECKER ISLAND.

 
View of Spanish Town, The Valley, Virgin Gorda
 

Nessun commento:

Posta un commento